Skip links

Santabarbara: punta di diamante della Tenuta di Canneto

Fresco ed elegante, è l’espressione più genuina del territorio e della filosofia aziendale

La Tenuta di Canneto, tra le aziende più importanti situate nel territorio tra la valle del fiume Sterza e quella del Cornia sopra Bolgheri, è conosciuta nel mondo enoico per la produzione di vini di alta qualità, sempre rispettosi della tradizione. La cantina, costantemente aggiornata, dispone di una linea di cernita delle uve, che permette di selezionare solo l’eccellenza della vigna. Tra i suoi tesori spicca il Santabarbara, vino di punta dell’azienda, taglio bordolese fresco ed elegante, di ottima struttura, espressione del territorio e dello spirito aziendale.

L’uvaggio prevede Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Syrah e Petit Verdot. La raccolta, manuale, delle uve avviene da settembre ad ottobre in funzione della diversa epoca di maturazione dei diversi vitigni. All’arrivo in cantina ogni singolo lotto è vinificato separatamente e vengono effettuati rimontaggi e delestage per regolare la perfetta estrazione durante la fermentazione, che si protrae per un periodo di 25 giorni con temperature mai superiori ai 28 gradi. Dopo la svinatura il vino svolge la malolattica in barriques nuove e di secondo passaggio e parte in vasche di cemento, dove hanno concluso il loro periodo di affinamento durato circa 14 mesi. Una volta realizzato il blend finale scegliendo solo fra i migliori lotti il vino è imbottigliato e prosegue il suo affinamento in bottiglia per altri ulteriori 10 mesi prima di entrare in commercio.
Al naso il Santabarbara presenta tipiche note di mora, violetta, integrate con eleganti note balsamiche e speziate. In bocca è concentrato, strutturato e morbido allo stesso tempo, molto avvolgente ma con vibrante tannicità.
Ottimo in abbinamento con carni bianche e rosse, grigliate, volatili e formaggi stagionati.

Leave a comment